Era sera

Canto popolare trentino – armonizzazione di Andrea Mascagni

Era sera, era sera d'un giorno di festa,
la mia bella mi stava accanto;
mi diceva, mi diceva: «Io t'amo tanto,
sì, te lo giuro; ì, te lo giuro davanti ai tuoi piè».

I tuoi occhi, i tuoi occhi son neri, son belli,
i tuoi capelli sono di oro;
per te vivo, per te vivo e per te moro,
sì, te lo giuro; sì, te lo giuro davanti ai tuoi piè.

Dammi un ricciol, dammi un ricciol dei tuoi capelli
che li serbo per mia memoria:
là, sul campo, là, sul campo della vittoria
i tuoi capelli, i tuoi capelli li voglio baciar!